Scenari e usi dell’ePortfolio (individuale) all’interno del contesto dell’Associazione professionale

 

 

Caso di scenario definito:

Qual è il contesto?

(ad es.: accademico, professionale……)

Professionale

 

Chi è il proprietario/titolare dell’ePortfolio? (ad es.: un individuo, un’organizzazione…)

Un/a professionista dell’informazione

Qual’è l’oggetto/scopo dell’ePortfolio?

(ad es.: mettere in mostra il tuo lavoro, valutare, riconoscere l’apprendimento pregresso….)

·         Presentare il percorso di crescita professionale e formazione continua compiuto:

o   attraverso la partecipazione ad eventi di formazione formale e informale;

o   attraverso l’esperienza professionale sul campo;

·         Riflettere sulle esperienze di apprendimento quotidiane normalmente integrate nella pratica professionale

Quale problema vuole risolvere l’ ePortfolio?

Valutare e riflettere sul processo di sviluppo professionale e presentarlo in modo che possa esserne valutata la rispondenza ai verifica la rispondenza delle attività di aggiornamento e qualificazione ai criteri e agli standard stabiliti dall’AIB per il conferimento e/o mantenimento dello status di associato (Artt. 8 e 9 del Regolamento di iscrizione)

 

Come può l’ ePortfolio contribuire alla soluzione?

 

Aiutando il bibliotecario a riflettere sulla proprio formazione professionale continua per dare un senso a questa esperienza.

 

Presentando lo sviluppo personale in modo che possa essere valutato dalla Commissione di attestazione AIB (art. 4 del Regolamento di iscrizione).

Quale tecnologia verrà usata??

(ad es..: Un CMS, un tool Web 2.0, una piattaforma per ePortfolio …) 

 

Ancora in corso di valutazione, la questione è secondaria al momento.

Verrà comunque utilizzata una tecnologia compatibile con la piattaforma AIB

 

Quali artefatti* sono inclusi?

 

Esempi:

·         Scrittura riflessiva sulle esperienze personali

·         certificati di frequenza o attestazioni relative ai corsi seguiti

·         libri e articoli pubblicati

·         certificazioni di specifiche attività/responsabilità svolte per conto di AIB

·         Altri materiali ….

·          

Sono ammessi tutti i formati: testo, audio, video, grafica, immagine..

 

Qual è l’organizzazione/struttura dell’ ePortfolio?

Presentazione del proprietario dell’ePortfolio finalizzata allo scopo;

Suddivisione dei contenuti in aree (es: CV, esperienza professionale, formazione, altre esperienze/abilità che si considerano rilevanti…)

Nell’area dell’esperienza professionale si presenta un sommario degli artefatti sulla base della loro corrispondenza con le aree tematiche (unità di competenza) definite all’interno dello schema per l’offerta formativa continua e della norma UNI.

 

Altri commenti:

Il processo inizierà a partire da gennaio 2016, e verrà assistito da un mentore.

 

* Artefatto: Un Artefatto è un file digitale che dimostra l’apprendimento oppure un risultato. Un artefatto può essere costituito da un documento di testo, grafica, fiel audio, commento dell’istruttore, file video, una presentazione o altre forme di media digitali.

Definire un’ Iniziativa di ePortfolio a livello di Organizzazione/Istituzione

 

Qual è l’obiettivo dell’iniziativa di  ePortfolio? Cosa desiderate ottenere?

Responsabilizzazione, valutazione, Sviluppo professionale continuo, Riconoscimento dell’apprendimento precedente, accreditamento, condivisione della conoscenza?

Accreditamento e rivalidazione;

Formazione professionale continua

Elaborazione di un piano di sviluppo personale da parte del singolo

Chi sono gli attori che lo rendono possibile (interni ed esterni)?

Personale, management, tecnologia, ecc ?

Osservatorio formazione AIB, mentori; webmaster; tecnologia dell’ePortfolio (piattaforma)

Quali sono le barriere (interne ed esterne)?

Personale, management, tecnologia, ecc ?

L’inesperienza degli associati; il carico di lavoro che grava sui membri del CER delle Sezioni regionali; sostenibilità finanziaria del progetto

 

Chi sono gli sponsors dell’iniziativa di ePortfolio?

Docenti, management istituzionale, discenti?

L’AIB stessa: il CEN, l’Osservatorio formazione, la Commissione di attestazione, le Sezioni regionali

Chi sono i progettisti dell’ambiente di ePortfolio dell’organizzazione?

E’ progettato “per” o “con” docenti e discenti?

Nella fase iniziale viene progettato “per” chi lo deve usare dall’Osservatorio formazione, sulla base dei criteri di attestazione e sentite le osservazioni della Commissione di attestazione.

Nella fase operativa si prevede di raccogliere le osservazioni degli associati (anche attraverso i mentori).

Chi ospita l’ ePortfolios?

Istituzione, individuo, entrambi,

AIB

Chi detiene l’effettiva proprietà dell’ ePortfolio?

Istituzione, individuo, entrambi…

I singoli profesionisti/associati

In quale realzione si trova l’ ePortfolio dell’organizzazione con quelli individuali?

Gli studenti possono usare i loro strumenti per creare e gestire l’ ePortfolio, o devono usare il Sistema messo a punto da AIB?

Gli associati useranno la piattaforma AIB, eventualmente integrandola con un loro Sistema individuale.

Come sono strutturati gli ePortfolio?

Basati sulle competenze, sul soggetto…?

Basati sulle aree tematiche (unità di competenza) definite all’interno dello schema per l’offerta formativa continua dall’Osservatorio Formazione (affrontate con la norma UNI 11535).

Che cosa conterrà l’ePortfolio come evidenza dell’apprendimento?

Produzione di lavori originali, artifice (risultati di test ed esami)

Ogni tipo di esperienza che il professionista consideri significativa relativamente al raggiungimento delle competenze che desidera raggiungere.

Esempi:

·         Risultati dei corsi (certificate di frequenza/attestazioni e prodotti originali del lavoro)

·         artefatti di auto-riflessione (testi, video o altro formato) a testimoniare ogni esperienza che il professionista consideri significativa

·         attestazione della partecipazione ad organismi professionali; evidenza della partecipazione a specifici progetti e/o di esperienza lavorativa maturata sul lavoro, sempre accompagnati da una riflessione sulle competenze acquisite

.

Chi userà i contenuti dell’ ePortfolio al di fuori dell’istituzione/organizzazione?

Datori di lavoro, organismo finanziatore, agenzia di accreditamento, nessuno

Il professionista potrà adoperare l’ePortfolio per contattare futuri datori di lavoro, cogliere occasioni professionali etc.

 

Come è gestito il processo riflessivo?

Tenendo un diario, collegando l’evidenza ala conoscenza, conversazioni tra pari etc.

·         Si inizia delineando un piano d’azione nel quale si scelgono le aree che il singolo intende approfondire;

·         si tiene un diario delle esperienze significative, corredate da artefatti;

·         in conclusione si elabora un testo riflessivo che riassuma le esperienze documentate e l’autovalutazione delle competenze acquisite

Qual è il processo generale?

Descrivi come gli ePortfolios vengono prodotti and usati

L’associato inserisce in ordine cronologico gli artefatti organizzati per aree di competenza, in modo da documentare le proprie esperienze; è presente anche una sequenza temporale, ma ogni artefatto è accompagnato da (se non semplicemente costituito da) un breve testo riflessivo.

A conclusione dell’ePortfolio il professionista inserirà un’introduzione nella quale osserverà e spiegherà retrospettivamente i propri percorsi di apprendimento (dove lo hanno condotto, dove andrà in seguito, se e come si discostano dalle previsioni iniziali).

La Commissione di attestazione analizza l’ePortfolio al momento dell’accreditamento o della rivalidazione e valuta il processo di sviluppo e di apprendimento che ha avuto luogo.

 

 

 

 

 

Chi sono i portatori di interesse e quale è il loro ruolo nel processo di produzione dell’ ePortfolio? (docenti, discenti, validatori, pari…)

 

Lavoro / ruolo

Discente / candidato

Docente/mentore

Commissione di attestazione

Datore di lavoro

 

Sezioni regionali

ePortfolio role (write/read/review/…)

Raccogliere evidenza della formazione e dell’esperienza e scegliere/produrre artefatti;

Scrivere, riflettere, rivedere per individuare percorsi di apprendimento;

Verificare la rispondenza agli obiettivi di apprendimento

Leggere e rivedere l’ ePortfolio;

Redigere obiettivi formativi;

Valutare I risultati

Consigliare strategie per attenersi ai risultati formative;

segnalare problemi, incertezze, debolezze dell’ePOrtfolio

Leggere e valutare l’ePortfolio per verificarne la corrispondenza ai criteri di accreditamento

Leggere l’ePortfolio per comprendere e conoscere le competenze dei candidati a nuovi posti e del personale in servizio.

Primo punto di contatto per i singoli associati che desiderano sapere di più sull’ePortfolio; sono informate sul funzionamento del processo e sono in grado di incoraggiare e di reindirizzare le domande degli associati.

Il referente regionale per la Formazione viene informato accuratamente dall’Osservatorio Formazione.

Funzionalità che ci si aspetta facilitino il loro ruolo

Modello di EPortfolio & tutorials; strumento per l’ePortfolio

Linee guida; tecnologia prescelta; risultati dell’apprendimento decisi dai singoli e aree di OF

Regolamento AIB per l’iscrizione; linee guida per la validazione e tutorial sulla struttura dell’ePortfolio.

Sito web dell’ePortfolio

Tutoriali, documenti e assistenza dall’Osservatorio Formazione. Si incoraggia lo stabilirsi di reti di relazioni con associati più esperti (creazione di una community online ad hoc?)